Landjäger.ch

Premere

Stampa / Rapporti


Rapporto stampa AZ / Badener Tagblatt 9.1.2021

Pressebericht AZ

Rapporti stampa Reussbote 5.1.2021

Pressebericht Reussbote

Comunicato stampa Dic. 2020

L'imprenditore argoviese reinventa il Landjäger

Per la maggior parte di noi, i Landjäger evocano probabilmente ricordi di escursioni scolastiche e campi scuola, fuochi nella foresta e, soprattutto, una cosa: la nostra patria, la Svizzera. Mario Lang, il fondatore di Landjäger.ch, pensa anche a questo - ma non solo.

La nuova linea di moda, composta da giacche, polo e magliette, è tutta incentrata sulla Swissness. Con i suoi tagli e design moderni, la startup argoviese dimostra che questo tipo di branding non deve per forza essere banale. I capi ornati con la "Edelschweiz" appositamente creata sono realizzati con materiali di alta qualità e combinano valori classici con forme di tendenza.

Di uomini di legge e prodotti di carne

Il termine "Landjäger" ha probabilmente avuto origine con le forze di polizia nel 18° secolo che svolgevano compiti di ordine pubblico, in particolare nelle zone rurali. Esattamente come il nome sia stato trasferito alla salsiccia affumicata rimane poco chiaro. Ma è proprio questa ambiguità della parola che Mario Lang, proprietario della nuova linea di moda, trova affascinante e calzante: "Sono semplicemente innamorato della Svizzera", dice.

Pilota di elicotteri e designer di moda

Fondare un'azienda non è affatto una novità per Lang: l'argoviese ha già fondato nel 2007 Helikopterflug.ch, l'azienda leader in Svizzera. Sottolinea che la differenza tra la professione nell'aria e l'industria della moda non è così grande: "È difficile immaginare l'aviazione senza i colori svizzeri rosso e bianco, mi vengono in mente gli svizzeri, la Rega e non da ultimo la Patrouille Suisse, alla quale, tra l'altro, abbiamo dedicato la nostra maglietta".

Il suo amore per i tessuti è anche nei suoi geni - i suoi nonni e bisnonni gestivano un'attività di sartoria e alta moda che era conosciuta in lungo e in largo.

Rallentato a tutto gas

Anche se la pandemia mondiale di Covid19 ha ritardato l'apertura del suo negozio online di più di mezzo anno, il 47enne non si scoraggia; la sua motivazione e l'attesa sono addirittura aumentate: "La prima spedizione di oltre 2 tonnellate è arrivata di recente, Landjäger.ch è sicuramente pronto per i primi ordini ora! Inoltre, egli vede anche un'opportunità nella mutata situazione del mercato e ha aggiunto senza esitazione maschere in tessuto ecologico multistrato alla sua collezione, che sono anche disponibili su Landjäger.ch.