Landjäger.ch

Schweizer Berghilfe - Non ci sono soldi per un ristorante alpino più grande

L'"Alpbeizli" sulla remota alpe della Bassa Engadina è molto popolare tra gli escursionisti, ma raggiunge regolarmente i limiti della sua capacità. Ora, la ristrutturazione dell'obsoleto sistema di mungitura sta liberando spazio nella stalla. La piccola locanda poteva finalmente essere ampliata e modernizzata. Tuttavia, la Corporazione Alpina non può finanziare completamente il progetto sensibile, nonostante molto del suo lavoro. Con l'aiuto di Swiss Mountain Aid, Landjäger.ch sostiene il progetto.

Soccorso alpino svizzero

 

La bella alpe si trova in fondo a una valle laterale nella Bassa Engadina. È gestito da una società ed è pascolato da mucche da latte in estate. Il latte viene trasformato sul posto in gustoso formaggio d'alpeggio e burro d'alpeggio, e il latte viene dato in pasto ai maiali d'alpeggio. La fattoria si trova su un percorso escursionistico molto frequentato. È per questo che qualche anno fa è stato creato un piccolo ristorante dove vengono offerti prodotti alpini e bevande. Quattro persone si occupano degli animali e del piccolo ristorante durante la stagione alpina. Il lavoro è rigoroso perché c'è solo un vecchio sistema di mungitura a secchi che non soddisfa più le norme igieniche attuali. La Alpine Corporation vuole sostituire il sistema obsoleto con una sala di mungitura per poter mungere in futuro in modo più rispettoso degli animali, efficiente e igienico. La nuova sala di mungitura libererà spazio nella stalla. Questo spazio sarà utilizzato per espandere l'Alpbeizli, che raggiunge regolarmente i suoi limiti di capacità. Per ragioni di sinergia, i due progetti saranno realizzati insieme. Mentre i fondi per la sala di mungitura sono disponibili grazie alle sovvenzioni, i contadini alpini non possono finanziare completamente la sensata estensione del Beizlis.